L’avviso prevede la realizzazione dei seguenti obiettivi:

  • promuovere il trasferimento di competenze, conoscenze, capacità professionali e finanziarie alle popolazioni dei Paesi Target del Progetto per il miglioramento della filiera produttiva e delle capacità imprenditoriali nei Paesi Target;
  • sostenere l’istituzione e il rafforzamento dei sistemi di gestione dei territori e dei servizi di “governance” in favore degli enti locali nei Paesi Target attraverso il trasferimento di esperienze e best practices;
  • promuovere la creazione di opportunità di lavoro, con particolare focus per i giovani e le donne, favorire lo sviluppo socio-economico e sostenere la promozione dello sviluppo economico e del miglioramento del tessuto produttivo economico locale, in particolare delle piccole medie imprese;
  • promuovere il raggiungimento degli obiettivi previsti dall’Agenda 2030 dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile, tra quelli di seguito indicati:
    • assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età (obiettivo n.3);
    • fornire un’educazione di qualità, equa e inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti (obiettivo n.4);
    • promuovere una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, la piena e produttiva occupazione e un lavoro dignitoso per tutti (obiettivo n.8);
    • rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili (obiettivo n.11);
    • garantire modelli sostenibili di produzione e di consumo (obiettivo n.12).
Soggetti eleggibili:

L’Avviso è rivolto alle Organizzazione della Società Civile e altri soggetti senza finalità di lucro validamente iscritti all’elenco di cui all’art. 17 del D.M. 113/2015 del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, e con sede operativa principale nel Lazio. I progetti possono essere presentati in forma singola o in aggregazione temporanea.

 

Azioni:

Le azioni devono essere finalizzate al raggiungimento di uno o più obiettivi e dovranno riguardare uno o più dei 22 «Paesi Target» della Cooperazione italiana:

  • Africa Sub-Sahariana: Burkina Faso, Senegal, Niger, Etiopia, Kenya, Somalia, Sudan, Sud Sudan, Mozambico;
  • Mediterraneo: Egitto, Tunisia;
  • Medioriente: Libano, Palestina, Giordania;
  • Balcani: Albania, Bosnia;
  • America Latina e Caraibi: Bolivia, Cuba, El Salvador;
  • Asia: Afghanistan, Myanmar, Pakistan.
Risorse finanziabili:

L’Avviso ha una dotazione finanziaria di 210.000 euro.

I progetti devono presentare un importo complessivo non inferiore a 30.000 euro.

L’agevolazione ha natura di contributo a fondo perduto pari al 50% dei costi ammissibili e con un limite massimo di 70.000 euro per progetto.

 

Scadenze:

7 maggio 2019, ore 12:00

 

Link: