EAC/S15/2020 - Bando azione preparatoria ''La musica muove l'Europa: rafforzare la diversità e il talento della musica europea''



In linea con le aspirazioni generali dell'UE alla ripresa e al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, l'obiettivo principale di questo invito è quello di contribuire alla ripresa del settore musicale dalla crisi pandemica di Covid-19, aiutandolo a diventare più sostenibile e ad adattarsi alle nuove tendenze emergenti dopo la crisi.


Obiettivi:


• Recupero VERDE: aumentare la sostenibilità e la consapevolezza ecologica del settore al fine di rendere più verde l'industria musicale, oltre a supportare start-up innovative che mirano a ridurre l'impronta ambientale della memorizzazione dei dati online e della musica distribuzione.
• Ripresa DIGITALE: sviluppare prodotti e servizi basati sulla tecnologia nella produzione, promozione e distribuzione di musica - finalizzate all’adattamento alle nuove tendenze emergenti nel consumo, distribuzione e promozione di musica digitale - nonché azioni di rafforzamento delle capacità per gli artisti al fine di renderli più competitivi e resilienti in un mercato sempre più guidato dalla tecnologia.
• Recupero GIUSTO e RESILIENTE: sfruttare meglio il potenziale della musica come forza coesiva distinta, al fine di contribuire a una maggiore solidarietà, cittadinanza attiva e coesione sociale. Ciò include un ruolo più forte della comunità per i luoghi di musica, un migliore accesso alla musica sia in termini di istruzione che di consumo, con un'attenzione particolare ai gruppi svantaggiati e una remunerazione più equa per gli artisti e l'equilibrio di genere.


Azioni finanziabili:

Attività legate alla costituzione e alla realizzazione di un programma di sostegno efficiente e innovativo per ridistribuire i fondi all'ecosistema musicale, per coprire la necessità di una ripresa verde, digitale, giusta e resiliente.


Enti eleggibili:

Il bando è rivolto a consorzi composti da almeno due entità, pubbliche o private aventi personalità giuridica, stabilite in uno dei paesi UE e non-UE aderenti al Programma Europa Creativa. I candidati devono avere i seguenti requisiti al momento della candidatura:
• Almeno 5 anni di esperienza professionale nel settore musicale.
• Comprovata esperienza nella gestione di fondi (pubblici o privati) a livello europeo o nazionale per sostenere il settore culturale in Europa.
• Esperienza nella gestione di almeno 2 progetti di cooperazione internazionale nel campo delle arti o della cultura finanziati dall’UE negli ultimi 5 anni. Il team che fornisce il servizio deve possedere le seguenti capacità e requisiti professionali:
• Almeno due project manager in grado di comunicare fluentemente, scritto e orale, in almeno due lingue dell’UE compreso l’inglese (livello C1).
• Almeno 2 project manager con esperienza nella gestione di progetti di cooperazione internazionale nel campo delle arti o della cultura, finanziati dall'UE negli ultimi 5 anni;
• almeno 1 financial manager, oltre i 2 project manager, con esperienza nell'implementazione di distribuzione di fondi a livello europeo o nazionale a sostegno del settore culturale.


Risorse:

Il bando ha una dotazione finanziaria complessiva di 2.500.000 EUR. Il contributo europeo non potrà superare il 90% dei costi totali. La Commissione prevede di finanziare una sola proposta.


Durata:

La durata dei progetti non dovr superare i 30 mesi.


Scadenza:

30 / 10 / 2020


> Maggiori informazioni

EAC/S15/2020 - Bando azione preparatoria ''La musica muove l'Europa: rafforzare la diversità e il talento della musica europea''



In linea con le aspirazioni generali dell'UE alla ripresa e al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, l'obiettivo principale di questo invito è quello di contribuire alla ripresa del settore musicale dalla crisi pandemica di Covid-19, aiutandolo a diventare più sostenibile e ad adattarsi alle nuove tendenze emergenti dopo la crisi.


Obiettivi:


• Recupero VERDE: aumentare la sostenibilità e la consapevolezza ecologica del settore al fine di rendere più verde l'industria musicale, oltre a supportare start-up innovative che mirano a ridurre l'impronta ambientale della memorizzazione dei dati online e della musica distribuzione.
• Ripresa DIGITALE: sviluppare prodotti e servizi basati sulla tecnologia nella produzione, promozione e distribuzione di musica - finalizzate all’adattamento alle nuove tendenze emergenti nel consumo, distribuzione e promozione di musica digitale - nonché azioni di rafforzamento delle capacità per gli artisti al fine di renderli più competitivi e resilienti in un mercato sempre più guidato dalla tecnologia.
• Recupero GIUSTO e RESILIENTE: sfruttare meglio il potenziale della musica come forza coesiva distinta, al fine di contribuire a una maggiore solidarietà, cittadinanza attiva e coesione sociale. Ciò include un ruolo più forte della comunità per i luoghi di musica, un migliore accesso alla musica sia in termini di istruzione che di consumo, con un'attenzione particolare ai gruppi svantaggiati e una remunerazione più equa per gli artisti e l'equilibrio di genere.


Azioni finanziabili:

Attività legate alla costituzione e alla realizzazione di un programma di sostegno efficiente e innovativo per ridistribuire i fondi all'ecosistema musicale, per coprire la necessità di una ripresa verde, digitale, giusta e resiliente.


Enti eleggibili:

Il bando è rivolto a consorzi composti da almeno due entità, pubbliche o private aventi personalità giuridica, stabilite in uno dei paesi UE e non-UE aderenti al Programma Europa Creativa. I candidati devono avere i seguenti requisiti al momento della candidatura:
• Almeno 5 anni di esperienza professionale nel settore musicale.
• Comprovata esperienza nella gestione di fondi (pubblici o privati) a livello europeo o nazionale per sostenere il settore culturale in Europa.
• Esperienza nella gestione di almeno 2 progetti di cooperazione internazionale nel campo delle arti o della cultura finanziati dall’UE negli ultimi 5 anni. Il team che fornisce il servizio deve possedere le seguenti capacità e requisiti professionali:
• Almeno due project manager in grado di comunicare fluentemente, scritto e orale, in almeno due lingue dell’UE compreso l’inglese (livello C1).
• Almeno 2 project manager con esperienza nella gestione di progetti di cooperazione internazionale nel campo delle arti o della cultura, finanziati dall'UE negli ultimi 5 anni;
• almeno 1 financial manager, oltre i 2 project manager, con esperienza nell'implementazione di distribuzione di fondi a livello europeo o nazionale a sostegno del settore culturale.


Risorse:

Il bando ha una dotazione finanziaria complessiva di 2.500.000 EUR. Il contributo europeo non potrà superare il 90% dei costi totali. La Commissione prevede di finanziare una sola proposta.


Durata:

La durata dei progetti non dovr superare i 30 mesi.


Scadenza:

30 / 10 / 2020


> Maggiori informazioni

Translate »
error: Content is protected !!