Promuovere la salute e i diritti sessuali e riproduttivi universali degli adolescenti vulnerabili in Africa



L’obiettivo del bando è di contribuire con i paesi africani nella promozione dei diritti alla salute sessuale e riproduttiva (SRHR) degli adolescenti, soprattutto ragazze e altri adolescenti vulnerabili.


Obiettivi:

  • perfezionare la domanda e l’accesso alle informazioni e ai servizi sulla salute sessuale e riproduttiva (SRH) nei paesi africani con particolare attenzione al raggiungimento delle ragazze adolescenti e vulnerabili (fuori dalla scuola, in situazione di povertà, emarginati/discriminati, disabili, con scarso accesso ai servizi). Sia le informazioni e i servizi sulla salute sessuale e riproduttiva devono essere completi, integrati, affidabili, di qualità, non discriminatori e adeguati all’età.
  • rinforzare i sistemi sanitari pubblici e comunitari in modo da provvedere queste informazioni e servizi.
  • promuovere delle condizioni legali, politiche e sociali favorevoli che consentano agli adolescenti, in particolare ragazze e ai giovani vulnerabili, di accedere ai servizi di qualità sulla salute sessuale e riproduttiva di cui hanno bisogno e protegge i loro diritti sessuali e riproduttivi.


Enti eleggibili:

    • persona giuridica;
    • entità non-profit-making;
    • organizzazioni non governamentali:
    • essere localizzati in uno dei paesi o territori ammessi al bando;

    I paesi partner ammissibili sono i seguenti:

    Angola, Benin, Botswana, Burkina Faso, Burundi, Capo Verde, Camerun, Repubblica Centrafricana, Ciad, Isole Comore, Congo (Brazzaville), Repubblica Democratica del Congo, Costa d’Avorio, Gibuti, Eritrea, Etiopia, Gabon, Gambia , Ghana, Guinea, Guinea Bissau, Guinea Equatoriale, Lesotho, Madagascar, Mauritania, Mauritius, Namibia, Ruanda, Sao Tome e Principe, Senegal, Seychelles, Sierra Leone, Somalia, Sudan, Swaziland (Eswatini), Tanzania, Togo, Zambia.


Risorse:

Il bando ha una dotazione finanziaria complessiva di 30.500.000 euro. Il contributo a progetto potrà essere minimo 5.000.000 euro e massimo 10.000.000 euro. Il cofinanziamento da parte dell’UE potrà essere minimo di 50% fino ad un massimo di 90% dei costi ammissibili totali dell’azione.


Durata:

Il progetto deve avere una durata minima di 24 mesi e non può eccedere i 48 mesi.


Scadenza:

26 / 11 / 2020


> Maggiori informazioni

Promuovere la salute e i diritti sessuali e riproduttivi universali degli adolescenti vulnerabili in Africa



L’obiettivo del bando è di contribuire con i paesi africani nella promozione dei diritti alla salute sessuale e riproduttiva (SRHR) degli adolescenti, soprattutto ragazze e altri adolescenti vulnerabili.


Obiettivi:

  • perfezionare la domanda e l’accesso alle informazioni e ai servizi sulla salute sessuale e riproduttiva (SRH) nei paesi africani con particolare attenzione al raggiungimento delle ragazze adolescenti e vulnerabili (fuori dalla scuola, in situazione di povertà, emarginati/discriminati, disabili, con scarso accesso ai servizi). Sia le informazioni e i servizi sulla salute sessuale e riproduttiva devono essere completi, integrati, affidabili, di qualità, non discriminatori e adeguati all’età.
  • rinforzare i sistemi sanitari pubblici e comunitari in modo da provvedere queste informazioni e servizi.
  • promuovere delle condizioni legali, politiche e sociali favorevoli che consentano agli adolescenti, in particolare ragazze e ai giovani vulnerabili, di accedere ai servizi di qualità sulla salute sessuale e riproduttiva di cui hanno bisogno e protegge i loro diritti sessuali e riproduttivi.


Enti eleggibili:

    • persona giuridica;
    • entità non-profit-making;
    • organizzazioni non governamentali:
    • essere localizzati in uno dei paesi o territori ammessi al bando;

    I paesi partner ammissibili sono i seguenti:

    Angola, Benin, Botswana, Burkina Faso, Burundi, Capo Verde, Camerun, Repubblica Centrafricana, Ciad, Isole Comore, Congo (Brazzaville), Repubblica Democratica del Congo, Costa d’Avorio, Gibuti, Eritrea, Etiopia, Gabon, Gambia , Ghana, Guinea, Guinea Bissau, Guinea Equatoriale, Lesotho, Madagascar, Mauritania, Mauritius, Namibia, Ruanda, Sao Tome e Principe, Senegal, Seychelles, Sierra Leone, Somalia, Sudan, Swaziland (Eswatini), Tanzania, Togo, Zambia.


Risorse:

Il bando ha una dotazione finanziaria complessiva di 30.500.000 euro. Il contributo a progetto potrà essere minimo 5.000.000 euro e massimo 10.000.000 euro. Il cofinanziamento da parte dell’UE potrà essere minimo di 50% fino ad un massimo di 90% dei costi ammissibili totali dell’azione.


Durata:

Il progetto deve avere una durata minima di 24 mesi e non può eccedere i 48 mesi.


Scadenza:

26 / 11 / 2020


> Maggiori informazioni

Translate »
error: Content is protected !!