COS’È

Il Progetto PID (Punto Impresa Digitale) è un’iniziativa realizzata per aiutare tutte le imprese appartenenti alla Provincia de L’Aquila nella transizione al digitale.

Attraverso un sostegno economico, il PID promuove la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle Micro, Piccole, Medie imprese, comprendendo le attività poste al fine di una digitalizzazione o finalizzate ad approcci green oriented del tessuto produttivo, ritenuti strategici in questa fase di risalita economica.

 

AMBITI DI INTERVENTO

Con l’utilizzo di contributi a fondo perduto, “voucher”, si finanzieranno l’utilizzo di tecnologie presenti all’interno dell’Elenco 1 o con l’eventuale aggiunta di una o più tecnologie presenti nell’Elenco 2, che si trovano all’interno del bando di presentazione del progetto.

 

Tecnologie Elenco 1:

 

  • Robotica avanzata e collaborativa
  • Interfaccia uomo-macchina
  • Manifattura additiva e stampa 3D
  • Prototipazione rapida
  • Internet delle cose e delle macchine
  • Cloud, fog e quantum computing
  • Cyber security e business continuity
  • Big data e analytics
  • Intelligenza artificiale
  • Blockchain
  • Soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (Realtà Virtuale e ricostruzioni 3D)
  • Integrazione verticale e orizzontale
  • Soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain
  • Soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività
  • Sistemi di e-commerce
  • Sistemi per lo smart working o telelavoro
  • Soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dalle misure di contenimento legale all’emergenza sanitaria da Covid-19

 

Tecnologie Elenco 2:

  • Sistemi di pagamento mobile e/o via Internet
  • Servizi fintech
  • Sistemi EDI, electronic data interchange
  • Geolocalizzazione
  • Tecnologie per l’in-store customer experience
  • System integration applicata all’automazione dei processi
  • Tecnologie della Next Production Revolution (NRP)
  • Programmi di digital

Le tecnologie riportate nell’Elenco 2 sono utilizzabili solamente se complementari a quelle

dell’Elenco 1.

 

COSA PREVEDE L’AGEVOLAZIONE

Tutte le agevolazioni saranno sotto forma di voucher, con un importo massimo di 4.000 euro e un importo minimo di investimento di 1.000 euro. Il risarcimento finanziario non può superare il 70% delle spese effettive.

La Camera di Commercio avrà la totale libertà di incrementare lo stanziamento iniziale o di rifinanziare il Bando.

 

TIPOLOGIE DI INTERVENTO

Per tutte le MPMI che abbiano i requisiti richiesti, come specificato precedentemente, ai fini del bando devono scegliere o un’impresa che nell’ultimo triennio abbia già fornito servizi almeno ad uno degli ambiti di applicazione specificati nell’Elenco 1, o ad uno o più fornitori tra i seguenti:

  • Competence center
  • Incubatori certificati
  • FABLAB, centri attrezzati per la fabbricazione digitale
  • Centri di trasferimento tecnologico su tematiche Industria 0
  • Start-up innovative
  • Innovation Manager iscritti nell’albo degli esperti