Il presente invito ha l’obiettivo di accrescere la capacità dei produttori audiovisivi nello sviluppare progetti forti, con un significativo potenziale di circolazione in Europa e oltre, e di facilitare le co-produzioni europee e internazionali nel settore televisivo. Si mira inoltre a rafforzare l’indipendenza dei produttori televisivi nei confronti delle emittenti televisive che tendono a trattenere tutti i diritti ed i profitti, da una parte, fornendo fondi per produrre contenuti forti e competitivi con un vasto potenziale di circolazione nei mercati internazionali e dall’altra, incoraggiando le emittenti al coinvolgimento in programmi di alta qualità destinati ad un’ampia distribuzione internazionale e promossi presso un vasto pubblico.

Beneficiari:

I candidati devono essere società europee indipendenti di produzione audiovisiva produttrici di maggioranza dell’opera.

Proposte attivabili:

Sono ammissibili le attività di sviluppo relative alle opere audiovisive riportate di seguito:

– filmati (edizione unica o a puntate) della durata complessiva di almeno 90 minuti creati essenzialmente per la televisione sui servizi sia lineari sia non lineari. Sono ammessi seguiti o seconde e terze stagioni di una serie di filmati esistente. Non sono ammesse quarte e ulteriori stagioni di una serie di filmati esistente;

– animazioni (edizione unica o a puntate) della durata complessiva di almeno 24 minuti creati essenzialmente per la televisione sui servizi sia lineari sia non lineari. Non sono ammessi seguiti o seconde, terze e ulteriori stagioni di una serie di animazioni esistente;

– documentari creativi (edizione unica o a puntate) della durata complessiva di almeno 50 minuti creati essenzialmente per la televisione sui servizi sia lineari sia non lineari. Non sono ammessi seguiti o seconde, terze e ulteriori stagioni di una serie di documentari esistente.

L’opera deve essere realizzata con la partecipazione significativa di professionisti che abbiano nazionalità e/o residenza in uno dei paesi partecipanti al Sottoprogramma MEDIA e deve comprendere la partecipazione di tre compagnie televisive provenienti da tre paesi che partecipano al sottoprogramma MEDIA

L’emittente non può essere il co-produttore di maggioranza dell’opera in termini di diritti e il suo contributo non può superare il 70% del finanziamento totale della produzione.

Durata:

La durata minima dei progetti è di 24 o di 36 mesi nel caso di una serie.

Risorse finanziarie:

La dotazione complessiva disponibile è di 7,5 milioni di euro.

Per le opere drammatiche e di animazione il contributo finanziario non può essere superiore a 500.000 euro o al 12,50% dei costi totali ammissibili, se quest’ultima cifra è più bassa.

Solo per le prime e seconde stagioni delle serie di fiction (coprodotti da società di produzione cinematografica provenienti da paesi diversi che partecipano al Sottoprogramma MEDIA e consistenti di almeno 6 episodi e con un bilancio complessivo ammissibile di produzione di almeno 10 milioni di euro), può essere richiesto un importo massimo di 1 milione di euro oppure il 10% delle spese complessive ammissibili, qualunque sia il più basso.

Per i documentari creativi il contributo finanziario non può essere superiore a 300.000 euro o al 20% dei costi totali ammissibili, se quest’ultima cifra è più bassa.

Scadenze:

 28 Aprile 2019, ore 12:00 (ora di Bruxelles)

Link: