Obiettivo

Nell’ambito del bando 2019 per progetti transnazionali, relativo al Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione (FAMI/AMIF), il presente bando mira a sostenere progetti transnazionali che:

a) negli Stati membri che gestiscono programmi di sponsorizzazione privata, forniscano sostegno e rafforzino lo sviluppo di capacità per le organizzazioni sponsor che prendono parte a schemi di sponsorizzazione privata e sono incaricati di facilitare l’integrazione dei beneficiari di tali schemi;

b) negli Stati membri che non gestiscono ancora programmi di sponsorizzazione privata, sostengano la progettazione e l’implementazione di schemi pilota di sponsorizzazione privata.

Le proposte devono indicare se si riferiscono all’obiettivo a) o b) di cui sopra.

Azioni finanziabili:

Le azioni finanziabili sono le seguenti:

  • assistenza tecnica, corsi di formazione, seminari, attività di apprendimento reciproco volte a trasferire e condividere conoscenze sulla riuscita integrazione dei rifugiati attraverso schemi di sponsorizzazione privata tra organizzazioni sponsorizzate esperte e nuove;
  • creazione di strumenti o piattaforme per facilitare l’implementazione della sponsorizzazione privata e la diffusione del know-how e delle migliori pratiche tra le organizzazioni sponsor;
  • supporto tecnico, giuridico e operativo per la progettazione e l’attuazione di un progetto pilota di sponsorizzazione privata in uno Stato membro che non gestisce ancora programmi di sponsorizzazione privata, con l’obiettivo di ottenere risultati di integrazione di successo per i beneficiari.

 

Soggetti eleggibili:

Il bando è aperto a persone giuridiche stabilite negli Stati UE (esclusa la Danimarca in quanto unico Paese UE che non partecipa al Fondo), e in SvizzeraeCanada ma senza copertura dei costi.

Possono essere lead-applicant di progetto:

  • Enti pubblici;
  • Enti privati non-profit;
  • Organizzazioni internazionali.

Possono essere co-applicant di progetto:

  • Enti pubblici;
  • Enti privati non-profit;
  • Enti a scopo di lucro;                                                                                                                                    
  • Organizzazioni internazionali.

Le proposte devono coinvolgere almeno 2 partner stabiliti in 2 diversi Stati UE.

Risorse finanziabili:

Il bando ha una dotazione finanziaria complessiva di 4.000.000 euro.

Il contributo UE potrà coprire fino al 90% dei costi totali ammissibili, e dovrà essere compreso tra 400.000 euro e 1.000.000 euro.

 

Durata:

I progetti proposti devono avere una durata massima di 36 mesi, con inizio indicativamente tra dicembre 2020 e gennaio 2021.

 

Scadenze: 

La scadenza per l’invio delle proposte è fissata al 30 gennaio 2020, ore 17.00 (ora di Bruxelles).

 

Link: