Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali ha firmato il 26 ottobre 2018 l’atto di indirizzo con il quale sono stati individuati per l’annualità 2018 gli obiettivi generali, le aree prioritarie di intervento e le linee di attività finanziabili attraverso il fondo di cui all’art. 72 del Codice del Terzo Settore.
Le risorse a disposizione ammontano a 23.630.000 di euro per progetti di rilevanza nazionale e 28 milioni di euro le risorse per i progetti locali.

I progetti dovranno riguardare gli obiettivi generali, le aree prioritarie di intervento e le linee di attività indicati nell’Atto di indirizzo 2018 pubblicato dal Ministero del Lavoro e Politiche Sociali.

Tra le altre tematiche potranno riguardare:

  • promozione della cultura del volontariato
  • interventi per la salvaguardia dell’ambiente e tutela del patrimonio culturale
  • accoglienza umanitaria ed integrazione sociale dei migranti
  • promozione della cultura della legalità e dei diritti umani
  • riqualificazione di beni pubblici inutilizzati o di beni confiscati alla criminalità organizzata

I progetti nazionali dovranno prevedere lo svolgimento delle attività in almeno 10 regioni per un periodo compreso tra i 12 e i 18 mesi con copertura dei costi di realizzazione fino all’80% (50% per le fondazioni).

Per ogni singolo progetto il contributo dovrà essere compreso tra 250mila euro e 900mila euro. Potranno partecipare esclusivamente le organizzazioni di volontariato, le associazioni di promozione sociale e le fondazioni del Terzo Settore.

Le proposte progettuali dovranno pervenire a pena di esclusione entro le 13:00 di lunedì 10 dicembre 2018.

Maggiori informazioni e modulistica per presentare la proposta sulla pagina