Beneficiari:

Imprese classificate di dimensione micro, piccola e media (PMI). Con sede operativa in Italia e regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle imprese.

La misura sostiene gli investimenti per acquistare o acquisire in leasing macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo e hardware, nonché software e tecnologie digitali.

Proposte attivabili:

Sono ammessi tutti i settori produttivi compresi quelli della pesca e dell’agricoltura.

Vengono finanziati beni nuovi e riferiti alle immobilizzazioni materiali per “impianti e macchinari”, “attrezzature industriali e commerciali” e “altri beni” ovvero spese classificabili nell’attivo dello stato patrimoniale alle voci B.II.2, B.II.3 e B.II.4 dell’articolo 2424 del codice civile, come declamati nel principio contabile n.16 dell’OIC (Organismo italiano di contabilità), nonché a software e tecnologie digitali. Sono quindi escluse le voci “terreni e fabbricati” e “immobilizzazioni in corso e acconti”.

 

La PMI deve presentare alla banca, unitamente alla richiesta di finanziamento, la domanda di accesso al contributo ministeriale, attestando il possesso dei requisiti e l’aderenza degli investimenti alle previsioni di legge.

Le modalità di presentazione della domanda di accesso al contributo sono descritte nella sezione Beni strumentali (“Nuova Sabatini”) – Presentazione domande

 

Risorse finanziabili:

Stanziamento complessivo: 943.862.734 euro.

 

Scadenze:

Fino ad esaurimento fondi.

 

Link: