Horizon 2020 è il più grande programma mai realizzato dall’Unione Europea (UE) per la ricerca e l’innovazione. Condurrà a più innovazioni, scoperte e risultati rivoluzionari trasferendo grandi idee dal laboratorio al mercato. Sono disponibili quasi 80 miliardi di euro di finanziamenti per un periodo di 7 anni (2014-2020), oltre agli investimenti nazionali pubblici e privati che questa somma attirerà.

Al centro della strategia Europa 2020 per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva. Horizon 2020 sta contribuendo al raggiungimento di questo obiettivo associando la ricerca all’innovazione e concentrandosi su tre settori chiave: eccellenza scientifica, leadership industriale e sfide per la società. L’obiettivo è assicurare che l’Europa produca una scienza e tecnologia di classe mondiale in grado di stimolare la crescita economica.

Beneficiari:
  • Per i progetti di ricerca standard: un consorzio di almeno tre persone giuridiche. Ciascuna persona giuridica deve avere sede in uno Stato membro o in un paese associato dell’UE.
  • Per altri programmi: Consiglio europeo della ricerca (CER), Strumento per le PMI, cofinanziamento di bandi o programmi nazionali o del settore pubblico, coordinamento e sostegno, formazione e mobilità. La condizione minima di partecipazione è una persona giuridica con sede in uno Stato membro o in un paese associato.
  • Potrebbero esserci altre condizioni, comunque in generale, le persone giuridiche con sede in qualsiasi paese e le
    organizzazioni internazionali possono partecipare al programma.

 

Proposte attivabili:
  • Azioni di ricerca e innovazione: finanziamento di progetti di ricerca che affrontano sfide definite in modo chiaro, che possono portare allo sviluppo di nuove conoscenze o di una nuova tecnologia.
  • Azioni di innovazione: Il finanziamento è più concentrato su attività più vicine al mercato. Per esempio, la creazione di prototipi, il collaudo, la dimostrazione, gli esperimenti, l’ampliamento ecc. se hanno come obiettivo la produzione di prodotti o servizi nuovi o migliori.
  • Coordinamento e azioni di supporto Il finanziamento copre il coordinamento e la messa in rete di progetti, programmi e politiche di ricerca e innovazione. Il finanziamento della ricerca e dell’innovazione in sé è coperto altrove.
  • Sovvenzioni per la ricerca di frontiera – Consiglio europeo della ricerca: finanziamento di progetti valutati sulla base dell’unico criterio dell’eccellenza scientifica in qualsiasi campo di ricerca, svolti da un solo team di ricerca
    nazionale o multinazionale coordinato da un «ricercatore principale».
  • Sostegno per la formazione e lo sviluppo della carriera – Azioni Marie Skłodowska-Curie: finanziamenti per le borse di ricerca internazionali nel settore pubblico o privato, la formazione di ricerca, gli scambi di personale.
  • Strumento per le PMI Questo strumento è rivolto alle PMI fortemente innovative che intendono sviluppare il loro potenziale di crescita. Offre somme forfettarie per studi di fattibilità, contributi per la fase principale di un progetto di innovazione (dimostrazione, creazione di prototipi, collaudo, sviluppo di applicazione). Infine, la fase di commercializzazione è sostenuta indirettamente attraverso l’accesso agevolato al debito e a strumenti rappresentativi di capitale.
  • Corsia veloce verso l’innovazione Il finanziamento dovrebbe partire nel 2015 come azione pilota. Bandi sempre
    aperti e orientati all’innovazione saranno rivolti a progetti di innovazione che si occupano di tecnologie o di sfide sociali. L’azione pilota sarà sottoposta a una valutazione approfondita verso la metà di Orizzonte 2020

 

Call aperte:

ERC Proof of Concept Grant

Risorse finanziabili:

In Horizon 2020 c’è un solo tasso di finanziamento per tutti i beneficiari e tutte le attività nei contributi di ricerca. I finanziamenti dell’UE coprono fino al 100% di tutti i costi ammissibili per tutte le azioni di ricerca e innovazione. Per le azioni di innovazione, il finanziamento copre generalmente il 70% dei costi ammissibili, ma potrebbe salire al 100% per le organizzazioni senza scopo di lucro. I costi ammissibili indiretti (ad es. costi di amministrazione, comunicazione e infrastruttura, forniture per ufficio) sono rimborsati a un tasso fisso del 25% dei costi diretti ammissibili (i costi direttamente legati all’azione di implementazione).

 

Scadenza

31/12/2020

 

Link: